Gli impianti nascono per sostituire uno o più denti naturali, in seguito alla loro perdita, attraverso l’utilizzo di tre dispositivi: una vite endossea in titanio (materiale biocompatibile), un abutment che serve da collegamento con la protesi esterna e la protesi, costituita da uno o più elementi, fissa o mobile a seconda delle esigenze del paziente.